Fontane e Lampade

pubblicato in: cristalli e pietre | 0

Le lampade di sale vantano prodigiose proprietà antibatteriche e purificatrici. Un’efficace alternativa (completamente naturale) ai purificatori d’ambiente?

Una benefica variante delle classiche e richiestissime “bombolette spray”, divulgate e pubblicizzate dai mass media come “miracolosi purificatori d’ambiente”, sono le lampade di sale: l’ambiente viene purificato attraverso l’emissione di ioni negativi, favorita dal contatto tra sale, aria e luce.

 

Ma non è tutto: le lampade di sale rappresentano anche un’ottima alternativa ai classici punti luce, diffondendo nell’ambiente circostante anche colori diversi, in base alla lampada considerata: per questo motivo, le lampade al sale rientrano tra gli strumenti utilizzati nella cromoterapia. Come accennato nell’incipit, le lampade di sale non solo diffondono luce nell’ambiente circostante, ma nel contempo contribuiscono a purificarlo, oltre a rendere più salubre e salutare l’atmosfera nella stanza: è proprio il contatto con aria e luce a favorire la liberazione di ioni “purificatori” (argomento approfondito nei paragrafi successivi).
Queste lampade sono ricavate da cristalli naturali di salgemma: per diffondere luce nell’ambiente vengono chiaramente illuminate internamente e – come vedremo – è proprio il calore sviluppato dalla lampada posizionata al centro del blocco di sale ad indurre il rilascio di ioni negativi (in grado di purificare l’aria).
Si parla di “lampade di sale” perché costituite al 100% da cristalli naturali di sale: precisamente, queste particolarissime lampade sono costituite da minerali dell’Himalaya composti da cloruro di sodio noti, per l’appunto, anche come salgemma.
Le lampade di sale fungono da ionizzatori naturali. Il meccanismo d’azione risulta piuttosto semplice: il sale della lampada, a contatto con le micromolecole d’acqua presenti nell’aria, reagisce per mezzo del calore esplicato dalla lampadina rilasciando ioni sodio e cloruro, carichi negativamente. È bene puntualizzare che l’efficacia esplicata della lampada al sale è direttamente proporzionale alle dimensioni ed al peso della stessa.